Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 22 agosto 2017

Palermo, in barca a vela contro la leucemia

Nuccio Sciacca / 
Fa tappa nel capoluogo il progetto "Sognando Itaca" organizzato dall'Ail

L’ematologia va in barca a vela per risollevare il morale e migliorare la qualità della vita ai pazienti e a coloro che hanno sconfitto la leucemia. È l’obiettivo del progetto "…Sognando Itaca", organizzato da Ail in occasione della Giornata nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma e che arriva a Palermo con l’imbarcazione "Ocean Star 56.1", partita da Gaeta.

La giornata di informazione sulla velaterapia per i malati onco-ematologici si svolgerà mercoledì 14 giugno alle 12 al Circolo Canottieri Palermo, alla Cala con la conferenza di presentazione alla quale interverranno tra gli altri il presidente della Società Canottieri Palermo, Eduardo Traina; il presidente della Lega Navale Italiana Palermo centro, Giuseppe Tisci; il direttore dell’Ematologia I con trapianto di midollo degli Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello, Francesco Fabbiano; il presidente di Ail Palermo, Pino Toro; Giuseppe Navoni, presidente di Ail Brescia; Claudia Lo Castro, psicologa.

Nel racconto di Marcello e Salvino, due pazienti guariti, l’esperienza della riabilitazione grazie al progetto "Un mare di Ail", un’attività di velaterapia realizzata con dodici pazienti in remissione completa. L’iniziativa "…Sognando Itaca", nata da un’idea della sezione Ail di Brescia, coinvolge una barca a vela con skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi, con l’obiettivo di diffondere nelle ematologie italiane la velaterapia quale metodo terapeutico volto alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità della vita dei malati ematologici.




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.