Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 17 agosto 2017

"Detenzione rivedibile solo se collaborasse"


FIRENZE - "Se decidesse di parlare, e se cominciasse a collaborare seriamente con la giustizia, si potrebbe rivedere anche la sua situazione detentiva e il suo 41 bis. Ma non so se lo farà". Il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, a margine di un incontro sul notariato ha risposto così a una domanda su Totò Riina.

Il presidente del Senato Pietro Grasso aveva detto che la posizione del boss mafioso potrebbe essere alleggerita se facesse i nomi.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.