Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 21 ottobre 2017

Pubblicato: 05/06/2017

Sorbino alla guida dei vigili urbani

Catania. Cambio della guardia nella polizia municipale, il nuovo comandante prende il posto di Belfiore

CATANIA - "La sicurezza dei cittadini è indispensabile per avere sviluppo e crescita". Così il sindaco di Catania Enzo Bianco durante il suo discorso, nella corte del Comando del Corpo della Polizia municipale nel corso della cerimonia del passaggio delle consegne tra il comandante uscente Pietro Belfiore e il subentrante, Stefano Sorbino, svoltasi alla presenza delle autorità civili e militari.

Il sindaco, accompagnato dai due comandanti, ha passato in rassegna i reparti della Polizia municipale schierati e la cerimonia è proseguita con il discorso di Belfiore, il quale ha ricordato di essere entrato nel Corpo già nel 1996, anche se la sua attività era stata inframmezzati da brevi esperienze in altri settori del Comune.

"La Polizia municipale di Catania - ha detto Belfiore, ringraziando il sindaco e augurando buon lavoro a Sorbino - risente in questo momento storico delle criticità che caratterizzano le polizie locali di tutte le grandi città: alta età media, carenza di organico, scarsa attività di formazione. Nonostante ciò il Corpo di Catania è riuscito a crescere e ritengo che possa farlo ancora di più anche grazie alle recenti normative".

"Pietro Belfiore - ha sottolineato Bianco - ha avuto affidato un compito di grande responsabilità, quello di direttore del personale, in un momento in cui riprenderanno i concorsi al Comune di Catania e finalmente, dopo tantissimi anni, torneremo ad assumere dipendenti giovani. Anche tra i vigili urbani. A Belfiore ho affidato anche il coordinamento dell'area tecnico-amministrativa del Comune di Catania".

Il sindaco ha poi rimarcato la "necessità di un'ulteriore accelazione nell'evoluzione del Corpo della Polizia municipale, chiamato a far rispettare le regole in una città meravigliosa ma non facile come Catania. Il generale Sorbino ha dimostrato in questi tre anni trascorsi qui come vicecomandante, di possedere tutte le caratteristiche professionali per fare di Catania una città ordinata e rispettosa della legalità collaborando con la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, e la Guardia di Finanza".

Sorbino ha ricordato nel suo intervento il personale della Polizia municipale, "istituzione che da 151 anni contribuisce a garantire la convivenza civile e il rispetto delle leggi a Catania".

"Uomini e donne - ha detto il nuovo comandante, dopo aver ringraziato il sindaco e il suo predecessore - che, nonostante le note difficoltà, hanno svolto e svolgono un importante servizio garantendo ai catanesi quella vicinanza delle istituzioni che contribuisce ad aumentare la percezione di sicurezza nei cittadini. Certamente ci sono tutte le condizioni per fare un buon lavoro, in sinergia con le altre forze dell'ordine, anche perché il rapporto con il personale del Corpo in questi tre anni è stato stretto e proficuo e abbiamo ormai rodato la centrale operativa che ci consente di monitorare in maniera adeguata il territorio".




Per commentare l'articolo č necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, č possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso č necessaria la verifica, basterā cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.