Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 19 novembre 2017

Pubblicato: 23/05/2017

Manchester, kamikaze al concerto

Strage alla fine dello show della pop star americana Ariana Grande: 120 i feriti. L'ordigno era imbottito di chiodi

MANCHESTER - Almeno 22 morti e 120 feriti: è questo il bilancio - ancora provvisorio poiché si parla anche di dispersi - dell'attacco kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena, realizzato durate un concerto della cantante americana Ariana Grande gremito di giovani e giovanissimi: per provocare il maggior grado di distruzione, l'ordigno esplosivo era imbottito di chiodi e tra le vittime ci sono anche bambini.

Tutto è avvenuto verso le 22.30 di ieri sera ora locale (le 22.30 in Italia), subito dopo la fine del concerto della pop star americana 24enne, rimasta illesa, quando un boato ha scatenato il panico fra gli spettatori. La struttura, che ha una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi.

In un primo momento si è parlato di due o più deflagrazioni, poi ne è stata confermata una sola, individuata nella zona del foyer, non lontano dalle biglietterie, subito fuori dall'area degli spalti. Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. 

Oggi sventolano bandiere a mezz'asta non solo a Downing Street ma anche a Bruxelles, dove il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker si è unito al dolore dei britannici offrendo su Twitter le sue "più profonde condoglianze" al governo e al popolo britannico.

L'attacco, il principale per numero di morti dall'insediamento della premier Theresa May a Downing Street, è stato compiuto da un uomo che "è morto sulla scena dopo aver attivato l'esplosivo", ha detto il capo della polizia di Manchester Ian Hopkins, aggiungendo che ora si sta cercando di capire se l'uomo abbia agito da solo o meno.

May ha diffuso nella notte un messaggio di cordoglio e solidarietà alle famiglie delle vittime, sottolineando che l'episodio viene indagato come "un orrendo attacco terroristico", riferisce Downing Street. E' stato un "atto malvagio" che ha preso di mira i bambini, ha commentato il nuovo sindaco di Greater Manchester, il laburista Andy Burnham.

E in queste ore il terrore si estende anche a Londra, dove la polizia ha evacuato la stazione degli autobus di Victoria a causa di un pacco sospetto. Le autorità hanno chiuso al traffico le strade in questa zona del centro della capitale, inclusa la Buckingham Palace Road.

L'Unità di crisi della Farnesina e l'Ambasciata d'Italia a Londra sono in stretto contatto con le autorità inglesi per verificare l'eventuale presenza di italiani e prestare ogni possibile assistenza ai connazionali presenti nel Regno Unito in relazione all'esplosione avvenuta a Manchester.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.