Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 21 ottobre 2017

Sequestro beni a boss di Mascalucia
affiliato a clan Santapaola-Ercolano

Sigilli ai beni di Mirko Pompeo Casesa, accusato di estorsione e associazione mafiosa nel 2013

CATANIA - Personale della Direzione investigativa antimafia di Catania, diretta da Renato Panvino, sta sequestrando beni di Mirko Pompeo Casesa, 34 anni, indicato come elemento di spicco del gruppo di Mascalucia del clan mafioso Santapaola-Ercolano.

In passato, nell'aprile del 2013,  era stato coinvolto nell'operazione Fiori Bianchi 3", per estorsione e associazione mafiosa.

Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania su proposta avanzata dal direttore della Dia, Nunzio Antonio Ferla, e dispone il sequestro del patrimonio composto di beni immobili, una società e diverse auto.






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.