Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedì, 21 settembre 2017

Pubblicato: 16/05/2017

Anche Catania approfitta del G7

Il prefetto: "Verranno messi in sicurezza i collegamenti agli aeroporti e le vie d'accesso alla città"

CATANIA - Con 251 mila euro, provenienti da fondi stanziati dalla Presidenza del consiglio dei ministri per il prossimo G7 di Taormina, saranno riqualificate e messe in sicurezza le strade d'accesso a Catania e collegamento agli aeroporti 'Vincenzo Bellini' di Fontanarossa e di Sigonella. Lo prevede un protocollo d'intesa firmato a Palazzo Minoriti dal prefetto Silvana Riccio, dal commissario straordinario di governo per il G7, prefetto Riccardo Carpino, e da sindaco Enzo Bianco.

"Abbiamo voluto questo momento - ha detto il prefetto Riccio - per far sì che tutti fossero a conoscenza di quanto stiamo facendo con i soldi della Stato. E' un'iniziativa che ci permetterà di accogliere al meglio le delegazioni del G7, grazie ad un percorso di collaborazione interistituzionale per la realizzazione di manutenzioni che rimarranno a beneficio di tutti i cittadini".

"Il G7 - ha detto il sindaco Bianco - sarà una straordinaria occasione di promozione per la Sicilia, per Taormina e per Catania. Centinaia di giornalisti e troupe televisive trasmetteranno le immagini dei nostri luoghi, un primo impatto che sarà gradevole e positivo". "Una grande scommessa, quella del G7 - ha detto il commissario straordinario Carpino - che possiamo oggi dire superata, grazie a un metodo che ha avuto un solo filo conduttore, quello che ci ha ci portato a privilegiare interventi che potessero avere tempi brevi di realizzazione".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.