Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 23 luglio 2017

Pubblicato: 15/05/2017

Lite per soldi finisce a coltellate

Trapani. Un marocchino irregolare fermato per tentato omicidio di un venditore ambulante connazionale

TRAPANI - Un marocchino irregolare in Italia, Fanine Abdelilah, è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Trapani con l'accusa di aver tentato di uccidere a coltellate un venditore ambulante connazionale al culmine di una lite. Le ragioni sono da ricondursi alle incalzanti e non giustificate richieste di denaro avanzate dall'arrestato nei confronti del connazionale.

I colpi non hanno fortunatamente raggiunto la vena giugulare della vittima. Dopo la segnalazione della lite, gli agenti sono intervenuti nel rione Palme, nei pressi del supermercato Conad e hanno trovato la vittima con numerose ferite da arma da taglio nel collo, nel viso e in un braccio. Prima di essere trasportata in ospedale ha fornito agli agenti indicazioni circa l'accaduto.

Il connazionale è stato rintracciato poco dopo mentre tentava di nascondersi dietro un muro. Fanine Abdelilah è stato rinchiuso nella Casa circondariale "San Giuliano" di Trapani.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.