Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 25 giugno 2017

Pubblicato: 14/05/2017

Insieme, boom di ascolti

Auditel alle stelle: le serate di Antenna Sicilia sempre più spesso superano Raitre e La7

Boom di ascolti per le serate di Antenna Sicilia. La sfida dell’Auditel per la storica tv catanese, da sempre per ascolti la prima in Sicilia, è ormai con i network nazionali e internazionali. Dopo Rai e Mediaset, nella fascia serale i siciliani scelgono Antenna Sicilia con una crescita dell’80% di ascolti rispetto all’anno scorso e con dati superiori a gran parte del bouquet dei nuovi canali digitali. Un aumento costante in questa stagione televisiva che conferma il gradimento di una tv tematica che ha convinto il pubblico dell’Isola.

La tv del divertimento, della risata, del relax in compagnia del buonumore. La tv che offre un punto di vista sulla realtà, ironico o surreale, sempre divertito e divertente. Come il varietà in bianco e nero di altri tempi. "E’ la tv della risata sicura - commenta Giuseppe Coco, showrunner di Sicilia Multimedia - che cerca di aiutare a far dimenticare preoccupazioni e vita quotidiana divertendosi con un gruppo di comici bravi e affiatati". Con Insieme, Sicilia cabaret e Ficodindia si dà spazio a una comicità fortemente legata al territorio.

"La nostra forza sta nei comici siciliani e in una formula di intrattenimento che si rivolge a tutte le generazioni perché sa parlare alla gente comune. Piace alla nonna e al nipote adolescente, ad un pubblico trasversale per età e per gusti, una “compagnia” regionale di comici che va da Catania a Palermo e passa per Agrigento e cerca di coprire tutte le diverse sfumature della risata “alla siciliana”. Il pubblico sa che fino alle due di notte, perché è rientrato tardi o non dorme, può farsi una risata su Antenna Sicilia". Un lavoro di squadra - con la conduzione di Cristiano Di Stefano, la regia di Natale Zennaro, il casting di Salvatore Tolomeo -, e di impegno, che ha fatto fare un balzo nella fascia serale con numeri da tv nazionale.

"I programmi vanno in onda dal teatro-studio tv più tecnologico della Sicilia, tra dirette, streaming web, dirette su Facebook", sottolinea ancora Giuseppe Coco. "Il pubblico siciliano ama Insieme, i comici e i cabarettisti sono all’altezza delle performance nazionali, raccontano pezzi di vita vissuta, sono personaggi che possiamo incontrare ogni giorno. La formula ha successo perché riesce a mettere nel racconto tutto quello che accade nella società". Dal parcheggiatore alla vicina di casa, una galleria di ritratti, storie, gag che conquistano. "Anche i commenti sui social ci fanno capire che questa formula che “alleggerisce” la vita funziona - continua Coco - Sicilia cabaret, ad esempio è diventata un vero fenomeno di successo con moltissime visualizzazioni su Facebook e un pubblico di giovanissimi".

"Siamo soddisfatti di come stiano andando i nostri progetti di rete gestiti dal team di Media Company, Antenna Sicilia, Sicilia Multimedia, Telecolor, Publipiù e Radio Telecolor - aggiunge Paola Raimondi, amministratore unico di Sicilia Multimedia - Vorrei dire grazie a questa splendida squadra che adora sperimentare e lavorare con grinta ed entusiasmo e che non si chiude nella sua comfort zone ma ne esplora volentieri altre". Consensi crescenti e ricadute positive per gli artisti che trovano teatri e profili social sempre più affollati.

"Un successo vero, confermato dai numeri, commenta il cabarettista Tony Matranga - ideatore di Sicilia cabaret in onda il giovedì - il live show al Teatro di Verdura di Palermo, con 2.500 posti, è già sold out e abbiamo aperto la seconda data, i nostri venti comici, tutti giovani, sono chiamati nelle discoteche, ai matrimoni, alle feste. Il segreto? Abbiamo lavorato su una formula da struttura nazionale, sul linguaggio, sulla limatura dei pezzi, curati nei dettagli, sulle battute: ne scriviamo centinaia a puntata". E’ una comicità giovane, la definisce Matranga: "Con un ritmo veloce, che va dagli adolescenti ai cinquantenni. Un pubblico nuovo di ragazzini che ci segue in diretta su Facebook: a Palermo è una mania, tutti parlano con i nostri tormentoni".

Si gode il successo anche Carmelo Caccamo, cadenza “catani - sa”, stazza che non si dimentica, autore di una galleria di personaggi che stanno scaldando in questa edizione il pubblico siciliano. "Sono molto contento di essere arrivato al momento giusto e ho trovato la sinergia giusta con Cristiano Di Stefano - racconta dal set del film che sta girando diretto da Gianluca Gargano - Insieme in questa edizione ha freschezza, novità e tempi più veloci. Sento l’affetto del pubblico, le serate sono cresciute del cento per cento, la signora Santina piace ai bambini e alle nonne. I miei personaggi rispecchiano tanti “tipi”catane - si, è un modo di ritrovarsi in un certo tipo di comicità, nella nostra liscìa".

Per il futuro ci sono già tanti progetti, come anticipa Giuseppe Coco: "L’anno prossimo? Stiamo ipotizzando un salto nazionale, vogliamo allargare i nostri confini e abbiamo già molte richieste. Le formule standardizzate alla Zelig si sono esaurite. Il pubblico cerca una tv e una comicità dal sapore autentico".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.