Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 23 maggio 2017

Falsi profili social per adescare ragazzi
arrestato disoccupato a Palermo

Si fingeva un quindicenne. Nel suo computer migliaia di file pedopornografici

PALERMO - Un palermitano disoccupato di 48 anni, P. A. C., è stato arrestato perché deteneva su computer, notebook, hard disk esterni e pen drive migliaia di file, foto e video pedopornografici.

E' stato individuato dopo un'indagine condotta dalla polizia postale e delle comunicazioni di Palermo e della sezione di polizia giudiziaria della Procura di Termini Imerese.

L'idagato attraverso diversi profili sui social tentava di adescare ragazzini e ragazzini. Nei falsi profili si fingeva anche lui un ragazzo di 15 anni. Il gip alla luce del materiale sequestrato ha disposto la custodia cautelare in carcere.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.