Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 23 luglio 2017

Pubblicato: 12/05/2017

Catania, all'esame con l'auricolare

Nascosto così in profondità da richiedere l'intervento di un medico. Le risposte ai quiz arrivavano dal titolare dell'autoscuola

CATANIA - Un candidato attrezzato da 'spia', con microcamera e auricolari nascosti, che riceveva informazioni radio da un professionista del settore per superare gli esami. E' la scoperta della polizia stradale di Catania che ha trovato un giovane che stava sostenendo la prova scritta dell'esame di guida.

Grazie a un cellulare con la microcamera occultata dietro un bottone forato, il titolare di un'autoscuola poteva dare le risposte giuste al candidato.

La voce gli arrivava attraverso un micro auricolare che l'esaminando aveva nascosto dentro l'orecchio, ma in modo così profondo per renderlo 'invisibile' che per poterlo estrarre sono dovuti intervenire dei medici. Il 'materiale' elettronico è stato sequestrato e il candidato e il titolare dell'autoscuola sono stati denunciati in stato di libertà per truffa aggravata.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.