Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 23 maggio 2017

Pubblicato: 09/05/2017

Confisca beni ai boss del Nisseno

Colpito il patrimonio di Calogero Grizzanti e Gaetano Falcone, esponenti dei clan di Sutera e Montedoro

CALTANISSETTA - Personale della Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta sta eseguendo due decreti di confisca emessi dalla Sezione misure di prevenzione de tribunale locale, su proposta del direttore della Dia, nei confronti di Calogero Grizzanti, 61enne di Sutera (Caltanissetta), e di Gaetano Falcone, 71enne di Montedoro (Caltanissetta).

I decreti sono stati emessi a seguito di indagini patrimoniali che hanno consentito di aggredire i patrimoni illecitamente accumulati dagli stessi. Grizzanti è risultato reggente della famiglia mafiosa di Sutera, nonché fra gli uomini d'onore appartenenti al sodalizio capeggiato da Giuseppe "Piddu" Madonia, operante nella provincia di Caltanissetta.

Gaetano Falcone, fratello di Nicolò che è rappresentante della famiglia di Montedoro, è risultato vicino ai vertici di Cosa nostra operante in provincia di Caltanissetta, e in particolare è emerso quale "uomo d'onore" della medesima famiglia. Le confische hanno ad oggetto beni immobili in provincia di Caltanissetta. In particolare, si tratta di quattro aziende, sei immobili, 68 terreni, nonché numerosi rapporti bancari ancora in corso di quantificazione.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.