Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 20 ottobre 2017

Pubblicato: 27/04/2017

"Taormina unica sede G7, siamo pronti"

Il sindaco Giardina: "Tutti i leader dormiranno nella nostra città, anche Trump. Stop alle polemiche, così si scredita quanto di buono si sta realizzando"

TAORMINA (MESSINA) - Né su una portaerei alla fonda al largo della costa siciliana, né nella base militare Usa di Sigonella: Donald Trump, durante il prossimo G7, "dormirà a Taormina, come faranno tutti i leader del mondo che vi parteciperanno".

Lo assicura il sindaco della 'Perla dello Ionio', Eligio Giardina, che vuole "mettere i puntini sulle 'i'", dicendo "basta a informazioni non precise sul summit" del 26 e 27 maggio prossimi. Sulla 'logistica' riservata al presidente degli Stati Uniti il sindaco non aggiunge altro: "Certo - sottolinea - non possiamo dire dove alloggerà per motivi di sicurezza, così come non possiamo dirlo degli altri leader mondiali, ma tutti dormiranno a Taormina, che sarà sede unica ed esclusiva del prossimo G7, in tutti i sensi, anche nell'accoglienza".

Il sindaco "gradirebbe" che "terminasse questo clima di informazione non precisa che circola sull'evento". E definisce "senza fondamento" quella "sul presidente Trump che non gradirebbe Taormina e avrebbe scelto di pernottare a Sigonella o quella che la sua mitica vettura non riesce a passare sulle strette strade della città".

Nel centro storico, da anni isola pedonale, ricorda Giardina, "transitavano gli autobus senza problemi di sorta, anche sul corso Umberto, il 'salotto buono' della città". Il timore del sindaco è che tutto questo possa "screditare quanto di buono si sta realizzando per fare in modo che l'appuntamento internazionale possa far fare bella figura non soltanto a Taormina, ma a tutta l'Italia".

Eppure lui ne è certo e lo ribadisce: "Tutto sarà pronto per l'evento". Il sindaco però "dice basta" e "stigmatizza le informazioni negative" che "finiscono per dare un'immagine negativa di Taormina", mentre "in realtà tutto procede secondo i programmi stabiliti".

"Non posso sopportare più certi atteggiamenti - chiosa Giardina - ho il dovere tutelare la città e lo farò in ogni modo e in ogni sede. Taormina sarà pronta e lo dimostrerà con i fatti, smentendo certe parole di questi giorni".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.