Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 23 luglio 2017

Pubblicato: 23/04/2017

"Sindaco di Catania? Esaltante"

Michela Giuffrida al "Faccia a Faccia Politico" su Antenna Sicilia: "Il mio mandato scade nel 2019, ma sono a disposizione del Pd. M5s? Solo disinformazione e propaganda"

Il M5s fa demagogia e propaganda. Il dibattito sulla fuoriuscita dall’euro, ad esempio, è una fake news, è totale disinformazione dolosa”. Michela Giuffrida, eurodeputato del Pd, boccia sonoramente il referendum lanciato da Grillo che chiede nuovamente al popolo del M5s di uscire dalla moneta unica. “Li invito è non utilizzare come mero sciacallaggio i sacrosanti bisogni della gente che sta male senza cavalcare interessi elettorali ed elettoralistici. Facciano politica seria e non a colpi di click”.

Ospite di “Faccia a faccia Politico”, condotto dal giornalista Luca Ciliberti e in onda stasera su Antenna Sicilia, la Giuffrida commenta i sondaggi Demopolis presentati dal direttore Pietro Vento che analizzano la fiducia degli italiani e dei siciliani nell’Ue (“C’è poca informazione da parte di chi è chiamato a declinare le politiche europee. L’Ue è davvero l’unica opportunità oggi per creare occupazione e sviluppo”) e stimolata dalle domande dei giornalisti Mario Barresi, Salvo Toscano, Evira Terranova e dalla satira di Totò Calì parla delle prossime scadenze elettorali e delle voci che la vorrebbero protagonista in Sicilia.

“Nel 2014 ho chiuso definitivamente una parte della mia vita legata al giornalismo, da grande voglio restare in politica. Fare il sindaco di Catania? Enzo Bianco è fortunato. Per me sarebbe un’esperienza esaltante. Se ne parla, il mio mandato scade nel 2019, ma sono sempre a disposizione del mio partito. In generale, il clima in Sicilia e in Europa è chiaro: o si cambia o il declino sarà inarrestabile”.

L’europarlamentare traccia anche l’identikit del prossimo candidato Pd alla presidenza della Regione. “Serve una persona aperta, simpatica, empatica, credibile, giusta e onesta. L’età non conta, è importante ciò che rappresenta per quando dimostrato fino ad oggi – sottolinea - Il prossimo presidente della Regione deve essere capace, competente e in grado di penetrare nel cuore dei siciliani. Non dobbiamo raggiungere il M5s, ma dobbiamo convincere l’elettorato della bontà del nostro progetto, è il momento di ricordare alla gente, viso a viso, quanto fatto fino ad oggi”.

Infine Michela Giuffrida fa chiarezza sulla sua posizione all’interno del Pd. “Resto indipendente, ho aderito alla mozione Renzi-Martina, sono amica di tutti e non mi piace la divisione in correnti – conclude - la mia mission è quella di fare gli interessi della Sicilia”.

Twitter: @LucaCiliberti




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.