Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 21 ottobre 2017

Etna: cartelli elettronici
in tutte le strade d'accesso

La decisione del prefetto di Catania "per limitare i rischi". Funivia: "Pronti alla spesa"

CATANIA - "Tutte le strade di accesso all'Etna saranno dotate di cartellonistica elettronica e il Parco incentiverà, in sinergia con i sindaci interessati, l'operatività dei Centri visita per garantire la diffusione delle informazioni ai visitatori circa le regole di comportamento da adottare a loro tutela".

E' quanto deciso durante un incontro sul rischio eruzioni sul vulcano che si è tenuto a Palazzo Minoriti a Catania, presieduto dal prefetto Silvana Riccio, che ha "attivato un tavolo permanente sulle problematiche afferenti la regolamentazione dell'accesso alle zone sommitali".

Per orientare gli escursionisti e mitigare i rischi, è stata ritenuta utile la collocazione di cartelli lungo la pista che porta alle zone sommitali che indicano i livelli delle quote e la posizione geografica; inoltre, si è stabilito di distribuire un opuscolo pieghevole che contenga sia informazioni turistiche, che raccomandazioni, come quelle sull'equipaggiamento e sull'attivazione del Gps in caso di perdita dell'orientamento.

L'amministratore unico della Funivia dell'Etna, che ha partecipato all'incontro, si è detto disponibile a sostenere l'impegno economico richiesto per la realizzazione delle misure.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.