Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 25 aprile 2017

Il collettivo aspettava Salvini con 31 torce


CATANIA - Uno striscione contro la presenza di Matteo Salvini ad Aci Castello, lungo 5 metri e largo circa 1,40, 31 torce fumogene da stadio e tre barattoli fumogeni sono stati sequestrati dalla polizia di Catania nell'ambito di operazioni controllo della Digos alcuni giorni prima del comizio, tenuto ieri sera, del leader della Lega.



Il movimento 'Noi con Salvini', vista la concomitanza di un corteo antagonista ha, nei giorni scorsi, deciso di spostare la manifestazione politica all'interno di un hotel. Il corteo preavvisato del collettivo antagonista etneo "Aleph" ha attraversato le vie del centro cittadino di Aci Castello concludendosi sul lungomare Cristoforo Colombo.

La questura di Catania sottolinea che sia il comizio sia il corteo si sono svolti regolarmente. Anche se in serata, davanti agli agenti antisommossa, è stata bruciata l'immagine in cartone del leader (GUARDA IL VIDEO).

Inoltre la mattina del 14 aprile sono state individuate quattro militanti del collettivo "Aleph" che erano entrate nel castello normanno, dove sono state bloccate mentre stavano per esporre dalla terrazza uno striscione contro Salvini.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.