Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 23 luglio 2017

Pubblicato: 20/04/2017

Disabili, stanziati 34 milioni di euro

Emendamento approvato all'Ars. Crocetta: "Il nuovo fondo sarÓ erogato ai Comuni dopo l'approvazione della finanziaria"

PALERMO - Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, esprime la propria soddisfazione per l'approvazione da parte dell'Ars dell'emendamento di 34 milioni di euro a favore dei disabili gravi.

"Si tratta del primo emendamento presentato dal governo che stabilisce che il 10% del fondo per le autonomie degli enti locali di 340 milioni di euro, deve essere destinato dai comuni, a favore dei soggetti con disabilità gravissima. Tale fondo - continua il presidente - si aggiunge al fondo per i gravissimi di 36 milioni di euro e a quello di 20 milioni di euro già erogati alle ex province per gli alunni disabili delle scuole medie e superiori. Ulteriori risorse, per circa 150 milioni di euro, saranno approvate con l'articolo 15 della finanziaria. Il nuovo fondo di 34 milioni, sarà materialmente erogato ai comuni subito dopo l'approvazione della finanziaria, per consentire interventi urgenti a favore di soggetti con disabilità grave".

"In merito poi alla erogazione dei fondi per la disabilità gravissima - sottolinea - voglio precisare che non c'è alcun ritardo. Non si avevano dati precisi sul numero dei soggetti disabili e le Asp hanno dovuto fare un lavoro enorme per l'identificazione di tutti i soggetti con disabilità gravissima e del livello di intensità di tale disabilità. Sulla base dei numeri comunicati dalle Asp, venerdì scorso, sono stati già approvati i decreti di finanziamento per tutte le Asp siciliane. Alla fine dell'iter della finanziaria si scoprirà che il fondo per la disabilità istituito in Sicilia - conclude Crocetta - sarà superiore a quello già finanziato da regioni molto più ricche della Sicilia".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.