Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 19 novembre 2017

Anziane al panificio: una si distrae
l'altra le porta via la borsa

Ragusa: l'85enne invalida aveva appena prelevato 1.500 euro. La polizia rintraccia la ladra e bussa alla sua porta

RAGUSA - La scena si svolge in un panificio di Ragusa. Protagoniste due anziane signore: una di 85 anni che poggia incautamente la borsa, con tutti i documenti e 1.500 euro prelevati poco prima per pagare la badante e altre spese; l'altra di 75 anni che si avvicina con noncuranza, afferra la borsa e se ne va.

Sono stati momenti di disperazione per la derubata, che non sapeva come pagare le spese ma, nonostante l’invalidità, ricordava perfettamente cosa avesse fatto poco prima del furto.

Grazie alla circostanziata denuncia della vittima, la polizia è risalita al panificio dove poco prima aveva comprato qualcosa da mangiare e acquisito le immagini degli impianti di videosorveglianza. La ladra dopo aver preso la borsa è uscita dal panificio, si è fermata all'ingresso per controllare che la via di fuga fosse libera e quinfi ha accelerato il passo dileguandosi.

Nonostante le immagini del furto dimostrino una grande abilità, l’anziana ladra non aveva esperienza e pentita di quanto fatto per la prima volta (come da lei dichiarato), la stessa sera ha imbucato i documenti nella cassetta della posta della vittima.

Sempre per i sensi di colpa la donna non ha speso neanche un centesimo dei 1.500 euro rubati e ha conservato anche la borsa a casa. La squadra mobile di Ragusa ha avuto non poche difficoltà per individuarla, trattandosi di un’anziana signora priva di qualsiasi precedente.

Nonostante tutto gli investigatori sono riusciti a risalire all’identità della donna, andando a bussare alla sua porta. Non appena i poliziotti si sono qualificati, l’anziana ha ammesso le proprie responsabilità riferendo di essere pentita di quanto commesso e che era la prima volta nella sua vita che rubava qualcosa. 

Gli investigatori hanno convocato la vittima che incredula è rientrata in possesso dei suoi averi. La ladra è stata denunciata.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.