Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 23 giugno 2017

Pubblicato: 18/04/2017

L'esercito spara, la collina crolla

Ad Agrigento la denuncia di Mareamico: "Sessant'anni di esercitazioni militari hanno provocato lo sgretolamento"

PALERMO - Dopo 60 anni di esercitazioni militari la fragile collina di Drasy ad Agrigento continua a sgretolarsi e scivolare in mare. A denunciarlo è l'associazione Mareamico. "Le ripetute esplosioni e le conseguenti forti vibrazioni nel poligono di tiro dell'esercito hanno indebolito la collina che li ospita (per 8 mesi all'anno e da troppo tempo) sono la causa scatenante di questi frequenti crolli", dice l'associazione.

''Il ministero da anni ha deciso lo spostamento delle esercitazioni militari in altro luogo, per lasciare spazio all'istituzione di una riserva naturale in questo posto incantato - continua Mareamico -. Ma purtroppo l'inefficienza della macchina organizzativa della regione siciliana non è stata in grado di trovare un sito alternativo a Drasy e pertanto si continua a sparare e a registrare questi ripetuti crolli''.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.