Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 28 maggio 2017

Ue, La Via vince l'oscar per l'ambiente

L’eurodeputato è il primo siciliano ad aggiudicarsi il Mep Awards, riconoscimento del Parlamento: "Dedicato alla mia terra"

BRUXELLES - ella storia del premo, il primo europarlamentare siciliano a ricevere il prestigioso riconoscimento è, per la categoria Ambiente, l’on. Giovanni La Via (AP/PPE). Qualche settimana fa La Via aveva appreso la notizia di essere stato selezionato, insieme ad altri due colleghi stranieri, tra i migliori deputati europei della Commissione ENVI al Parlamento Europeo, di cui é stato Presidente nella prima parte della legislatura. Poi si è aperta una fase di valutazione da parte di una giuria di esperti, che ha votato sulla base di criteri di merito e un attento scrutinio dell’attività parlamentare promossa nel corso del 2016 a tutela dell’ambiente europeo. Storia italiana di un impegno assiduo, concreto, tradotto in risultati importanti.

“Un onore per me ricevere questo premio, che è sì un riconoscimento dell’attività svolta, ma anche un incentivo a fare di più nel prossimo futuro. In questi anni mi sono occupato di dossier molto importanti e delicati, tra i quali il negoziato per l’accordo di Parigi, momento storico della lotta globale contro il cambiamento climatico, o la nuova normativa sulle emissioni delle automobili, a seguito dello scandalo dieselgate. L’ambiente riguarda certamente il nostro presente - aggiunge l’eurodeputato- ma é soprattutto l’eredità del futuro”.

Una notizia che arriva assieme all’esito di una ricerca del sito VoteWatch.eu, che monitora da vicino l’attività di tutti gli europarlamentari, e che sempre a Giovanni La Via attribuisce, con 34.5 punti calcolati con un particolare algoritmo, il primo posto tra gli eurodeputati più influenti per le politiche ambientali, seguito con uno stacco di ben 5 punti dalla seconda sul podio, la maltese Miriam Dalli.

“Sono molto felice”, così commenta a caldo con una certa emozione l’on. Giovanni La Via, nel ricevere il doppio riconoscimento, per cui non dimentica “il supporto della mia famiglia, del mio staff e la collaborazione fondamentale dei colleghi, e specialmente del Gruppo PPE– dice l’eurodeputato - con cui lavoriamo insieme ogni giorno per cercare di trovare tutte le risposte che i cittadini si aspettano da noi, in un momento di crisi come quello odierno, in cui parliamo di Brexit o ascoltiamo cori populisti. E per questi motivi, ho voluto dedicare questo premio alla mia terra, la Sicilia, e a tutti i giovani che credono nel futuro dell’Europa ”.

Ecco la motivazione della scelta della giuria, dall’edizione in corso composta da leader ed esperti del settore esterni, che hanno proclamato Giovanni La Via vincitore della sua sezione, in occasione della cerimonia di mercoledì 22 (ieri per chi legge) al Concert Noble di Bruxelles: “Giovanni La Via nella prima parte della legislatura 2014-2019 è sempre stato in prima linea per quanto riguarda i dossier legati alla tutela dell´ambiente. Presidente della commissione Ambiente, Salute pubblica e Sicurezza alimentare, ha guidato la delegazione parlamentare alla Conferenza COP 21 di Parigi, mostrando un forte impegno per il raggiungimento dell’accordo sul clima. In qualità di relatore per il Parlamento europeo della sua ratifica, ha dato una grande spinta per una più rapida implementazione. Il deputato, professore universitario, è stato anche protagonista in tema di lotta contro il cambiamento climatico e nelle negoziazioni sulla direttiva NEC, con cui sono stati definiti i nuovi limiti da rispettare per la qualità dell´aria nei diversi Stati membri. Gestione dei rifiuti e il pacchetto legislativo sull’economia circolare sono anche stati parte del suo lavoro parlamentare giornaliero, con un obiettivo onnicomprensivo di rendere l´Europa più sostenibile, più efficace in tema di gestione delle risorse naturali e più competitiva”.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.