Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 21 ottobre 2017

Niente assistenza per i disabili
così Eleonora non va più a scuola

Interrotto il servizio, diciottenne di Carini a casa da dicembre. Il padre: "Mia figlia è stata abbandonata"

PALERMO - Eleonora non va più a scuola da dicembre, da quando è stato interrotto il servizio di assistenza igienico-personale, previsto dalla legge. Studentessa di 18 anni, iscritta all'Istituto superiore Ugo Mursia di Carini, Eleonora da quasi quattro mesi rimane a casa perché a scuola non c'è più nessuno che si occupi di lei.

Non ci sono più fondi e dunque il servizio, prima affidato alle cooperative sociali, è stato interrotto con gravi conseguenze per gli studenti. Non c'è infatti il personale che garantisca l'assistenza agli alunni disabili, per andare in bagno oppure per mangiare durante la ricreazione, oltre che ad avere ad adeguata inclusione con gli altri compagni di scuola.

"Non abbiamo più punti di riferimento - dice il padre di Eleonora -. Abbiamo cercato in ogni modo di fare tornare a scuola nostra figlia. Il pulmino che è stato trovato per venirla a prendere non era adeguato al trasporto dei ragazzi con la sedia a rotelle. Viviamo da mesi nel totale abbandono. Il sindaco di Carini ha fatto quello che ha potuto, ma non spetta a lui garantire il servizio. Non vorrei che alla fine dell'anno mia figlia venga bocciata per le assenze che ha fatto non certo per sua volontà".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.