Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 23 giugno 2017

Pubblicato: 18/03/2017

Stangata gastronomica a Picanello

Catania. Irregolarità per "Al Capriccio" e "Hell’s Chikens" in via Duca degli Abruzzi: scattano le multe

CATANIA - Controlli antidroga e agli esercizi pubblici: continua l'attività del commissariato Borgo-Ognina, con la collaborazione dei funzionari dell’Asp di Catania.

Ispezioni in due esercizi pubblici di "gastronomia" ubicate nel quartiere di Picanello. Nel controllo de "Al Capriccio" di via Duca Degli Abruzzi, è stato rilevato il reato di frode in commercio poiché all’interno di un congelatore sono stati trovati prodotti surgelati non segnalati come tali nell'apposito menù esposto al pubblico: la titolare è stata denunciata. E' scattata anche una multa per mancanza dei cartellini descrittivi degli ingredienti, per aver omesso di predisporre la procedura prevista per la normativa e, data la vetustà dei locali, sono state imposte prescrizioni relative alla tinteggiatura dell’intero locale e interventi in vari punti del pavimento.

Ulteriore controllo è stato effettuato presso la gastronomia denominata "Hell’s Chikens" nella stessa via. Anche in questo caso, la titolare è stata indagata
per il reato di frode in commercio.

Numerosi anche i controlli antidroga. In viale Alcide De Gasperi sono stati eseguiti 3 sequestri di marjuana e i consumatori sono stati segnalati alla prefettura.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.