Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 29 maggio 2017

Morte operatrice hotspot Pozzallo
medici indagati per omicidio colposo

Loredanna Roccasalva sarebbe deceduta per polmonite massiva, ma sarà l'autopsia a stabilire le cause

RAGUSA - La morte fulminea, dopo il ricovero in ospedale, della volontaria della protezione Civile di Pozzallo, Loredanna Roccasalva, di 49 anni, in servizio presso l'hotspot della città marinara che ospita migranti, ha portato la procura di Ragusa ad aprire un fascicolo.

Sono stati notificati 6 avvisi di garanzia per omicidio colposo, uno al medico di famiglia e cinque a sanitari dell'ospedale di Modica dove la donna è stata ricoverata sabato scorso. A causare la sua morte, probabilmente una polmonite massiva. Ma sarà l'autopsia astabilire le cause del decesso. 






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.