Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 26 aprile 2017

Pubblicato: 16/03/2017

I precedenti


CATANIA - Un'esplosione freatico-magmatica simile a quella che si è verificata oggi sull'Etna ha un precedente che risale al 16 dicembre del 2002, quando un braccio lavico dell'Etna impattò con una cisterna d'acqua.

La violenta deflagrazione che avvenne nella zona del Rifugio Sapienza, a quota 1.900, provocò 32 feriti, soprattutto ustionati, tre dei quali gravi. Per la maggior parte erano carabinieri, vigili del fuoco e personale impegnato per un'eruzione dell'Etna.

Nulla a che vedere con la drammatica esplosione, il 12 settembre del 1979, del 'tappo' di lava che si era formato sulla 'Bocca nuova',apertasi sul vulcano a
3250 metri di quota, il 3 agosto dello stesso anno, che provocò la morte di nove turisti e il ferimento di altri 23, colpiti da materiale piroclastico.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.