Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 25 marzo 2017

Pubblicato: 16/03/2017

Picchia la moglie e le brucia l'auto

Messina. In manette un quarantenne: la donna era continuamente minacciata e pedinata per gelosia

MESSINA - Irrefrenabile violenza quella che ieri ha portato le volanti della questura di Messina all’arresto di un quarantenne G.B.. Dopo aver minacciato la moglie e averla colpita ripetutamente con calci e schiaffi, l'uomo ha bruciato l’auto che la signora aveva posteggiata sotto casa. Ha continuato a insultarla nonostante la presenza dei poliziotti.

Durante la perquisizione in casa sono stati trovati 4 coltelli, un tirapugni, una mazza da baseball, un sacchetto di cellophane con 200 grammi di canapa indiana, una scatola di carta alluminio e un bilancino di precisione.

Come riferito dalla vittima, l’uomo in passato non aveva mancato di rivolgerle parole offensive, di percuoterla, pedinarla e controllarla per gelosia.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.