Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 25 settembre 2017

Pubblicato: 16/03/2017

Rapine con spaccata, 6 arresti

Sgominata banda a Catania: più di venti i colpi messi a segno. NOMI, FOTO E VIDEO

CATANIA - Un banda specializzata nella commissione di rapine è stata sgominata dai carabinieri di Catania che hanno arrestato sei persone in esecuzione di un'ordinanza del Gip, emessa su richiesta della Procura distrettuale, che ipotizza anche l'associazione per delinquere.

I provvedimenti dell'operazione 'Fermi tutti' sono stati eseguiti a Catania, Messina, Caltanissetta e Catanzaro. Le indagini erano state avviate dopo tre rapine commesse, con la stessa tecnica, nel luglio del 2014, ad aree di servizio di Misterbianco, Aci Castello e in contrada Gelso Bianco.

Dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza i carabinieri hanno identificato uno dei rapinatori, Giuseppe Litrico, di 24 anni. Seguendolo hanno ricostruito l'organigramma della banda e all'arresto di Francesco Ferlito, di 38 anni, Maurizio Famà, di 37, Carmelo La Rosa, Carmelo Molino e Anthony Scarpato, tutti 24enni di Catania. GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA.

Tra i reati contestati quello avvenuto alla fine del luglio 2014, quando, secondo l'accusa, gli indagati, utilizzando come ariete due autovetture rubate avrebbero mandato in frantumi una delle vetrine d'ingresso del centro commerciale Porte di Catania.

Lo stesso giorno la banda avrebbe compiuto due rapine a mano armata a due distributori di carburante, ad Acireale e a Catania. Sono accusati inoltre di oltre 20 gravi delitti contro il patrimonio tra rapine a mano armata, 'spaccate' a centri commerciali, bar tabacchi e gioiellerie, e numerosi furti e ricettazioni di auto, per un bottino complessivo stimato in 50mila euro, tra denaro contante, tabacchi e tagliandi 'gratta e vinci'.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.