Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 25 settembre 2017

Pubblicato: 14/03/2017

Augusta contro Catania: "Dati falsi"

Assoporto ricorre al Tar contro il decreto di Delrio che trasferisce la sede dell'AutoritÓ portuale: "Disatteso il regolamento europeo. E Crocetta ha utilizzato informazioni non veritiere"

SIRACUSA - Assoporto Augusta ha depositato al Tar di Catania il ricorso contro il decreto del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio del 25 gennaio scorso, con cui è stata individuata Catania in via transitoria (per due anni) quale sede dell'Autorità di sistema del Mare di Sicilia orientale Catania.

Con il ricorso contro il ministero dei Trasporti, la Regione siciliana e l'Autorità portuale di Catania si chiede la sospensiva, in via cautelare e l'annullamento, nel merito, del decreto a oggi non pubblicato.

"Riteniamo - ha detto il presidente di Assoporto Augusta, Marina Noè - che il decreto impugnato sia illegittimo sia per vizi propri che in via derivata, essendo illegittimi gli atti presupposti costituiti anche dalle due note con cui il presidente della Regione, con dati non veritieri, ha chiesto lo spostamento della sede. Inoltre la scelta di Catania in luogo di Augusta quale sede l'Autorità di sistema disattende anche le prescrizioni del regolamento europeo, che non comprende Catania nella rete globale Ten-T".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.