Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 22 luglio 2017

Pubblicato: 11/03/2017

Evaso il fisco, sequestri a Caltagirone

Confiscati beni per 180.000 euro ai titolari di due aziende

CALTAGIRONE (CATANIA) - Beni per complessivi 180 mila euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Catania su disposizione del gip di Caltagirone a due titolari di aziende indagati per reati tributari.

I provvedimenti di sequestro sono finalizzati a garantire all'erario un importo equivalente alle imposte evase dagli indagati. I beni sequestrati sono due appartamenti e due terreni agricoli nel territorio di Caltagirone, cinque automezzi e due depositi bancari.

Un sequestro ha riguardato il patrimonio della titolare delle quote di un'impresa che era stata sottoposta a verifica fiscale dalle fiamme gialle e che, dopo la notifica di atti di accertamento da parte dell'Agenzia delle entrate per il pagamento di circa 800 mila euro tra imposte e sanzioni, aveva stranamente ceduto i suoi beni a una società immobiliare a lei stessa riconducibile. Secondo gli investigatori la cessione avrebbe avuto lo scopo di evitare proprio il sequestro dei beni.

Il secondo provvedimento giudiziario ha riguardato i beni di un titolare 50enne di un'impresa del settore della raccolta dei materiali ferrosi, sottoposta a verifica dai militari di Caltagirone, che è risultata operare senza dichiarare in più anni volumi d'affari per quasi 450 mila euro.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.