Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 26 aprile 2017

Pubblicato: 11/03/2017

Il ponte di Agrigento fa paura

La denuncia di MareAmico: "Nessuna manutenzione, guardate com'è ridotto il viadotto Morandi"

AGRIGENTO - Il ponte Morandi ad Agrigento fa paura. La denuncia arriva dall'associazione MareAmico.



"Due anni fa - spiegano gli ambientalisti - l'Anas chiuse la strada per controlli, poi fu riaperta con forti restizioni al traffico. Il problema è che il calcestruzzo (anche quello di buona qualità) non è eterno, anche perché spesso viene utilizzata la sabbia di mare invece di quella proveniente dai fiumi, ma anche perché la sezione dei tondini di ferro spesso è inferiore a quella prescritta".



Ma il motivo principale della situazione di pericolo, sostiene MareAmico, "è che non viene fatta la manutenzione ordinaria e straordinaria". Nel video e nelle foto sono ben visibili i danni subiti dai piloni, con l'armatura di ferro scoperta dopo che il cemento si è sbriciolato. Il viadotto Morandi fu costruito dopo la frana di Agrigento del 19 luglio del '66 e i piloni poggiano su una necropoli greca e altri resti di interesse archeologico.








Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.