Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 18 novembre 2017

Pubblicato: 10/03/2017

La giunta Bianco approva il bilancio

Il sindaco di Catania: "Ora aspettiamo il parere dei revisori"

CATANIA - "Abbiamo delibato il Bilancio inviandolo al Collegio dei revisori dei conti e lo trasmetteremo immediatamente anche ai consiglieri comunali, ai quali sarà poi consegnato formalmente dopo il parere dei revisori". Il sindaco di Catania Enzo Bianco annuncia l'approvazione da parte della giunta anche degli ultimi atti propedeutici al bilancio (Piano triennale delle opere pubbliche e Piano triennale della razionalizzazione delle spese) e di quel Documento unico di programmazione (Dup) che, composto da una sezione strategica e da una operativa, chiarisce le linee di mandato, gli obiettivi e i numeri complessivi del principale documento contabile dell'ente.

Negli ultimi dieci anni il Comune di Catania ha varato il documento mediamente sette mesi dopo la scadenza prevista. "L'approvazione immediata da parte della giunta e l'invio del bilancio ai revisori - ha detto l'assessore al Bilancio Salvatore Andò - ha il fine di dare al Senato cittadino quanto più tempo possibile consentendo una valutazione serena e non affrettata di quello che è il principale documento contabile dell'amministrazione".

Sindaco e assessore hanno sottolineato come, nonostante un'ulteriore riduzione dei trasferimenti statali di poco meno di otto milioni di euro e aumenti della spesa corrente conseguenti ai nuovi obblighi di legge sugli accantonamenti, gli obiettivi strategici dell'amministrazione e il mantenimento dell'equilibrio di bilancio siano stati raggiunti grazie a una previsione attenta e oculata dei vari capitoli.

"Si tratta - ha spiegato Andò - di un bilancio improntato alla prudenza che rispetta rigorosamente i vincoli. Poiché però abbiamo la ragionevole aspettativa di poter incamerare altre risorse, potremo procedere corso d'opera, così come prevede la legge, con un assestamento di bilancio".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.