Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 26 maggio 2017

Litiga con la fidanzata, via dall'aereo


PALERMO - Prima qualche battibecco tra fidanzati. Poi la tensione è salita a tal punto che l'uomo ha approfittato delle porte dell'aereo ancora aperte per scendere e andare via.

E' allora scoppiato il panico su un volo Palermo-Roma della Ryanair allo scalo Falcone-Borsellino di Palermo. I passeggeri hanno chiamato la polizia. A raccontare l'episodio è Ismaele La Vardera, candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative: "In diretta dall'aereo Palermo-Roma(Ryanair), un signore improvvisamente si alza e se ne va, le porte sono ancora aperte - scrive La Vardera sul profilo Facebook - Questa cosa fa entrare nel panico diverse persone che chiedono intervento della polizia che sta cercando di capire cosa sta accadendo, il comandante rassicura che sono state messe in atto tutte le procedure di sicurezza del caso e che si può partire. Molti preoccupati vogliono capire cosa sta accadendo. Dopo mezz'ora il comandante prende la parola: 'La polizia ci informa che il ragazzo ha abbandonato l'aereo perché ha litigato con la sua ragazza'. Applauso generale di distensione, adesso tutti a bordo stanno cercando di capire chi è la ragazza per capire il motivo del litigio".

Dall'aeroporto spiegano che è stata seguita la normale procedura. Qualsiasi passeggero ha il diritto di scendere dal velivolo se le porte non sono ancora state chiuse e non sono iniziate le procedure di decollo. Sotto bordo però, per prelevare il passeggero, interviene il personale e la polizia.

Procedura che ha richiesto alcuni minuti e non ha comportato un ritardo nella schedulazione dei voli.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.