Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 26 giugno 2017

Pubblicato: 27/02/2017

Oscar, Fuocoammare non ce la fa

Il documentario girato a Lampedusa battuto da "O.J. Simpson: Made in America". Rosi: "Felicissimo di questo bel viaggio"

LOS ANGELES - Nessuna statutetta alla notte degli Oscar. Gianfranco Rosi non vince, ma come aveva detto alla vigilia non vuole sentir parlare di delusione: ''Sono felicissimo di questo meraviglioso viaggio durato un anno. E' stato davvero incredibile. Il film documentario ha finalmente assunto un valore universale".

"Grazie a Pietro (Bartolo, il medico che da anni salva vite a Lampedusa ndr.), a Samuele (il bambino protagonista del film ndr), a Lampedusa e a tutti coloro ci hanno accompagnato in questo viaggio a partire dai produttori'', conclude Rosi. Il suo Fuocoammare è stato battuto da "O.J. Simpson: Made in America".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.