Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
giovedý, 24 agosto 2017

Lega antifumo, odontoiatra catanese nuovo presidente

Nuccio Sciacca / 
Ezio Campagna: "La sigaretta causa gravi patologie, ma anche denti gialli e alito cattivo"

Dopo tre anni di mandato, portato avanti con grande impegno e costanza, la prof.ssa Lidia Proietti ha lasciato la presidenza della Lega Italiana Anti Fumo (Liaf). Al suo posto l'odontoiatra catanese Ezio Campagna. Una decisione importante che arriva a seguito della notizia di un’altra missione da portare avanti per la Proietti che sarà impegnata a rappresentare la Liaf nell’ambito di importanti appuntamenti istituzionali. 

Tanti i temi per i quali l’esperta di fumo si è battuta in questi anni: dalla regolamentazione prevista dalla nuova normativa, alla pubblicità per i prodotti contenenti tabacco, e dalla tutela dei non fumatori nei luoghi pubblici, sino a quella dei non fumatori nei luoghi di lavoro. Decine le lettere inviate agli organi di competenza nel tentativo, quasi quotidiano, di ricevere supporto e attenzione anche dalle istituzioni sanitarie.

E ancora, progetti, percorsi formativi e conferenze stampa. Battaglie importanti portate avanti con successo e tra tutte ricordiamo il progetto per rendere gli ospedali liberi dal fumo, che ha visto una concreta applicazione in diverse strutture ospedaliere italiane, e la denuncia - per il tramite di alcuni deputati - volta a far applicare il divieto di fumo anche a Montecitorio.

Insomma, anni intensi ma importanti in cui Liaf è cresciuta tanto insieme ai suoi ricercatori e sostenitori. Anni di viaggi e battaglie condotte con un unico obiettivo: aiutare le persone a smettere definitivamente di fumare. 

Consigliere odontoiatra dell’albo degli Odontoiatri di Catania e vicepresidente della Fondazione dello stesso ordine, Campagna è impegnato in altre attività come referente per la formazione professionale in ambito sanitario regionale. Legato a Liaf per un rapporto di stima decennale, il nuovo presidente ha sposato più volte le battaglie contro il fumo e nel suo discorso introduttivo ha spiegato: "Molti pensano che denti gialli e alito cattivo siano i soli danni legati al fumo ma non è così. Dobbiamo spiegare ai fumatori che, così come avviene per i denti, il fumo danneggia gli organi di tutto il corpo e può provocare patologie ben più gravi". 

"Sono entusiasta di iniziare questo nuovo viaggio - ha poi aggiunto - un percorso di cui mi onoro da oggi di far parte e che spero di condurre nel migliore dei modi. Prendo in mano con orgoglio la presidenza Liaf ma sono anche certo che sarà un lavoro lungo e complesso e per questo spero nella collaborazione dei tanti volontari ed operatori che vorranno sostenerci. Da oggi si aprono le porte di una nuova realtà".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.