Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 30 aprile 2017

Pubblicato: 02/02/2017

Nuova area emergenze a Termini Imerese

Nuccio Sciacca / 
Attivata all'ospedale "Cimino" con 10 medici e 16 infermieri

Ridistribuzione degli spazi, monitor alle pareti che indicano le priorità di ingresso in base ai codici assegnati al triage, televisori e distributori di acqua gratuiti per alleviare l’attesa di pazienti e familiari e un maggiore comfort per chi ha bisogno di cure. Sono le caratteristiche della nuova area di emergenza dell'ospedale "Cimino" di Termini Imerese inaugurata dall’assessore alla Salute, Baldo Gucciardi con il direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonio Candela, i direttori sanitario e amministrativo, Giovanna Volo e Salvatore Strano.

In 800 mq. è stato realizzato un Pronto Soccorso nel quale lavorano 10 dirigenti medici e 16 infermieri. L’investimento complessivo dell’Azienda sanitaria provinciale è stato di 886 mila euro, somma utilizzata, sia per i lavori di ristrutturazione, che per il completo rinnovo degli arredi e il potenziamento del parco tecnologico.

"Consegniamo all'utenza di un vasto comprensorio un'area di emergenza che garantisce comfort ed efficienza, ma soprattutto una migliore gestione delle urgenze - ha spiegato Candela - dopo l'ospedale di Partinico, l'Ingrassia di Palermo e il Dei Bianchi di Corleone, anche l'ospedale Cimino di Termini Imerese può contare su un Pronto Soccorso completamente rinnovato e riqualificato. Un Pronto Soccorso nel quale è garantita anche la sicurezza di operatori e utenti grazie a una vigilanza sempre presente nelle 24 ore".

L'area di emergenza di Termini Imerese, che lo scorso anno ha avuto 26 mila accessi, si caratterizza per il percorso differenziato di pazienti barellati e pazienti che arrivano con mezzi propri, le sale visita distinte per "codici di accesso", il maggiore rispetto della privacy e per uno spazio dedicato all’osservazione pediatrica più confortevole e accogliente (il reparto di pediatria dell’ospedale di Termini Imerese accoglie pazienti da tutto il comprensorio).

La struttura è dotata anche di una "camera calda" dove le ambulanze accedono direttamente e di due sale Obi (Osservazione breve intensiva) dotate complessivamente di 8 posti letto. Per alleviare l’attesa dei familiari nello spazio a loro dedicato sono stati installati anche televisori collegati a programmi di informazione, monitor che indicano i tempi di attesa per singoli codici di accesso e distributori d’acqua gratuiti.

Le pareti della sala d'attesa e delle aree interne accolgono opere della mostra fotografica "Una Termini da ri-animare" curata da Roberta Sperandeo, Sergio D'Amore e dall'associazione Termini d'Amuri. "L'attivazione della nuova area di emergenza - ha sottolineato Candela - è l'ennesima tappa di un percorso di potenziamento dell'ospedale Cimino avviato nel 2013 con ristrutturazione e riqualificazione dei reparti di Pediatria, Ostetricia e Ginecologia, Medicina e Ortopedia. L'investimento fatto dall'Asp di Palermo è stato complessivamente di 4.660.141 euro compresi i 983.834 euro del nuovo complesso operatorio di Ostetricia e Ginecologia che attiveremo il prossimo 8 marzo".




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.