Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 22 agosto 2017

Bianco: 'Sistemeremo 700 km di strade'

Il sindaco di Catania: "Dopo i disagi causati dalla pioggia daremo una risposta alle tante segnalazioni dei cittadini. Nella periferia commerciale ripareremo l'asfalto, poi in primavera il bando da 2,4 milioni". Fine del codice rosso, scuole riaperte

CATANIA - "Non appena la situazione si sarà normalizzata, dopo il maltempo di questi giorni, partirà il programma per sistemare 700 chilometri di strade, dando una risposta concreta alle tante segnalazioni dei cittadini". Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha lanciato il progetto al termine della riunione sull'emergenza idrogeologica nella sede del Centro operativo comunale della protezione civile.

Per oggi, fino alla mezzanotte, rimane il codice di rischio idrogeologico arancione. Domani il codice è giallo: le scuole dunque saranno regolarmente aperte (soltanto in caso di codice rosso può essere disposta la sospensione dell'attività didattica).

La scorsa notte le copiose piogge hanno ulteriormente danneggiato le strade. Il Comune per sistemare le vie cittadine aveva già avviato da giorni dei test per la colmatura delle buche con il sistema dei tappetini d'asfalto, che consentono di evitare che il rattoppo "salti" alle prime sollecitazioni.



"Anche nelle strade della zona industriale - ha sottolineato Bianco - interverremo per riparare l'asfalto in attesa che si definisca, entro la primavera, il bando per 2,4 milioni di euro stanziati nel Patto per Catania e già disponibili per quest'area di interesse strategico".

"Per tutti questi interventi - ha detto l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo - abbiamo già affidato un appalto per un importo di 335 mila euro che comprende anche la realizzazione di passaggi pedonali rialzati in alcune vie nelle quali è indispensabile garantire una maggiore sicurezza ai pedoni. Nel frattempo stiamo predisponendo un bando per tre milioni di euro per un innovativo contratto in global service che ci consentirà di mettere in sicurezza altre strade".




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.