Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 18 gennaio 2017

Pubblicato: 10/01/2017

Catania, 16 milioni per le periferie

Finanziamenti in arrivo dal Programma straordinario di interventi, previsti altri 40 milioni per la città metropolitana

CATANIA - A Catania arriveranno circa 16 milioni di euro per il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia. Lo stanziamento, rende noto il Comune, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, allegato alla legge di Stabilità.

"La nostra città - spiegano dal Comune - ottiene uno dei finanziamenti tra i più corposi al pari di alcune grandi città italiane, più grandi per numero di abitanti e per estensione. A questo importo si aggiunge anche lo stanziamento di ulteriori 40 milioni di euro per la Città Metropolitana, anche in questo caso uno stanziamento molto simile a quelli erogati, ad esempio, per le città Metropolitane di Milano e Torino".

"E' un preciso segno di attenzione verso Catania - ha commentato il sindaco Enzo Bianco - un'attenzione finalizzata ad alleviare il degrado delle periferie, a rivedere con occhio e funzioni diverse le aree e le strutture pubbliche esistenti, con l'intento di sviluppare un nuovo welfare urbano che abbia ben presente i settori dei servizi sociali, culturali ed educativi".

"I fondi stanziati - aggiunge il sindaco - premiano i progetti presentati dall'Amministrazione. I progetti riguardano un vasto raggio di interventi per il miglioramento della qualità della vita e della sicurezza nella città di Catania e nell'ambito Metropolitano".

"Tra gli altri - conclude Bianco - sono stati finanziati piani per l'inclusione sociale, il disagio abitativo, la mobilità sostenibile, il sostegno al terzo settore e attività culturali".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.