Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 20 febbraio 2017

I carabinieri lo scovano, fugge sui tetti

Santa Venerina. Ventisettenne in manette dopo un lungo inseguimento: condannato per spaccio di droga, si nascondeva dalla fidanzata

MASCALUCIA (CATANIA) - I Carabinieri di Mascalucia (Ct) hanno arrestato il 27enne William Patanè, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania. Condannato dai giudici etnei a 3 anni di carcere per spaccio di droga, dal 1° gennaio scorso si era reso irreperibile.

I militari ieri mattina lo hanno individuato in una abitazione di Santa Venerina (Ct) dove si era nascosto approfittando dell’ospitalità fornitagli dalla fidanzata e dalla madre della ragazza.

All’atto dell’irruzione dei carabinieri le due donne si sono adoperate per favorire la fuga del giovane sui tetti delle abitazioni limitrofe ma, dopo un lungo inseguimento, è stato bloccato e ammanettato. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza mentre le due donne sono state denunciate per favoreggiamento.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.