Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedì, 30 maggio 2017

Pubblicato: 08/01/2017

A Catania mega tenda per i senzatetto


CATANIA - Visto il perdurare del freddo, continua a essere operativo a Catania il piano del Comune per dare ricovero ai senzatetto. A partire dal tardo pomeriggio di venerdì scorso quasi un centinaio di persone ha lavorato per consentire ai senza fissa dimora di trascorrere le ore più fredde con un tetto sulla testa.

Nella notte tra venerì e sabato 33 persone hanno trovato posto nella grande tenda pneumatica, estesa per cento metri quadrati e opportunamente riscaldata, montata dalla Croce rossa italiana in piazza della Repubblica, zona ad alta concentrazione di senzatetto.

Altre otto persone hanno dormito nel deposito bagagli della stazione centrale messo a disposizione dalle Ferrovie dello Stato, due sono state portate nella Casa del Volontariato di Librino e cinque in altre strutture stabili.

A Catania infatti esistono gruppi appartamento e piccoli dormitori stabili gestiti da strutture di volontariato che complessivamente hanno dato ieri ospitalità a 80 tra uomini e donne, in strutture distinte.

A una quarantina di homeless che ha preferito rimanere all'aperto, le squadre di volontari che per tutta la notte hanno girato per la città ha consegnato coperte, indumenti e pasti caldi. Questi ultimi sono stati preparati dalla Caritas, che ne ha servito quattrocento nell'help center della stazione e ne ha preparati altri cento da consegnare in strada.

"Se il freddo dovesse aumentare - dice l'assessore al Welfare Angelo Villari - e quindi ci dovesse essere bisogno di maggiore spazio per ospitare queste persone, resta pronta l'opzione Palaspedini, che ieri non è stato necessario attivare. Ai nostri concittadini, che lo stanno già facendo, chiediamo di segnalarci situazioni di difficoltà dei senzatetto chiamando al Centro segnalazione emergenze del Comune (095484000) e a quello della Croce rossa (095477151): squadre in automobile preleveranno gli homeless per portarli nei presidi allestiti nelle varie zone della città".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.