Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 26 maggio 2017

Faraone sottosegretario alla Salute
"Il pensiero va a mia figlia Sara"

Luca Ciliberti / 
Il parlamentare del Pd renziano lascia il Miur per affiancare il ministro Lorenzin. "Un nuovo percorso per proseguire battaglie giÓ intraprese". In Sicilia asse con Gucciardi alla SanitÓ

CATANIA - Doveva essere uno dei bocciati del flop dei renziani al referendum, invece Davide Faraone non solo resta nei ruoli del sottogoverno Gentiloni, ma assume un peso specifico più rilevante all'interno dell'esecutivo. "Un nuovo percorso per proseguire battaglie già intraprese".

Il premier, infatti, ha nominato oggi Faraone sottosegretario unico al ministero della Salute, un incarico che permetterà al proconsole renziano siciliano di lasciarsi dietro il Miur e le polemiche legate alla riforma della #Buonascuola.

Per Faraone si apre una prospettiva nuova e di grande impatto mediatico, la sanità in Sicilia è sempre stato uno dei nodi cardine delle politiche regionali e il nuovo sottosegretario sarà il trait d'union ideale tra l'assessore regionale, anch'egli renziano, Baldo Gucciardi e il ministro Lorenzin. Tanti i temi in agenda, dal nuovo Piano di rimodulazione della rete ospedaliera, alla sopravvivenza dei piccoli ospedali, il nuovo piano di assunzione dei precari e poi le campagne di prevenzione, in particolare quelle vaccinali. Faraone, probabilmente, taglierà il nastro del nuovo ospedale San Marco di Librino, un'opera attesa da anni a Catania.

Per Davide Faraone la Salute, così come la Scuola in precedenza, toccano le corde dell'anima e del cuore, perché lui, padre di una figlia autistica, sa bene in prima persona quanto può essere pesante e difficile un sistema che respinge i "diversi".  

"Giurando davanti al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni - commenta Faraone - il mio pensiero va a mia figlia Sara, il suo volto e i suoi bisogni di essere speciale sono sempre l'anima di ciò che faccio, i suoi diritti e quelli di tanti bambini, ragazzi e adulti con autismo saranno il punto di partenza e di arrivo per tante battaglie da portare avanti e tante cose da fare, per questo con il cuore ho scelto questa avventura".

"Il mio impegno, adesso - prosegue - sarà profuso in un altro settore fondamentale della convivenza civile: la salute. La domanda di salute, di prevenzione di qualità della vita nel nostro Paese è elevata e dobbiamo essere all'altezza della sfida: dalla prevenzione alla cura".

Una società, sottolinea Faraone, "può considerarsi solidale solo quando è capace di occuparsi degli ultimi e delle persone con disabilità, se non lascia sole le loro famiglie, se si occupa di restituire un futuro di serenità ed integrazione. L'impegno del governo, da questo punto di vista è stato importante: penso alla legge sul dopo di noi, alla legge sull'autismo, solo alcuni esempi. Avrò vicino, idealmente, le tante persone che ho incontrato in questi anni non solo come politico, ma anche come padre di una ragazza autistica. Il percorso - conclude Faraone - è appena iniziato e avrò bisogno dell'aiuto e del sostegno di tutti".

Twitter: @LucaCiliberti




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.