Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 19 agosto 2017

Catania, Capodanno con la cantantessa

Carmen Consoli e l'Orchestra popolare della Notte della taranta per il concerto in piazza Duomo

CATANIA - Carmen Consoli e l'Orchestra popolare della Notte della taranta saranno i protagonisti del concerto di Capodanno che ormai da tre anni si svolge nella piazza del duomo di Catania con una grande partecipazione di pubblico e turisti. 

"Una delle signore della canzone italiana - ha detto il sindaco Enzo Bianco - torna a reinterpretare nel cuore della sua città questa musica così coinvolgente che affonda le proprie radici nella più autentica tradizione musicale del nostro Meridione. Una musica di grande impatto popolare, perfetta, dunque, per dare il benvenuto al nuovo anno sotto i migliori auspici".

"Sarà - ha detto l'assessore alla Cultura Orazio Licandro - il quarto Capodanno figlio della scelta di proporre sempre novità. Dopo i motivi balcanici di Goran Bregovic, l'omaggio a Lucio Dalla da parte di tanti bei nomi della musica italiana e il Sud dei migranti cantato da Eugenio Bennato, saluteremo il 2017 con una produzione unica, pensata apposta per Catania".

Carmen Consoli è stata la prima artista donna nel ruolo di maestro concertatore, chiamata cioè a orchestrare e dirigere la Notte della taranta a Melpignano, nel Leccese. Rispetto al concerto salentino, il repertorio e la performance scelte dall'artista per Catania avranno delle novità significative. L'evento sarà illustrato nei dettagli nel corso di una conferenza stampa alla quale prenderà parte la "cantantessa" prossimamente nel municipio di Catania.




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.