Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
sabato, 21 ottobre 2017

Pubblicato: 14/12/2008

"Sostegno in aula per alunni disabili"

Il Tar di Catania ha accolto i ricorsi di alcuni genitori di ragazzi portatori di handicap che rivendicavano la presenza in classe di un insegnante per i loro figli

CATANIA - Le Istituzioni devono garantire l'insegnante di sostegno ed ore adeguate di sua presenza agli alunni disabili anche in deroga agli organici predisposti dal ministero alla Pubblica istruzione.

Lo sostiene un'ordinanza della seconda sezione del Tar di Catania, che ha accolto i ricorsi di alcuni genitori di ragazzi portatori di handicap che rivendicavano la presenza in classe per i loro figli dell'insegnante di sostegno. La decisione dei giudici amministrativi è riportata da alcuni quotidiani siciliani.

"Il Tar - afferma l'avvocato Fabio Rossi, legale dei ricorrenti - ha riaffermato un fondamentale principio di civiltà giuridica, in virtù del quale il diritto degli alunni disabili ad una piena integrazione scolastica non può essere subordinato alle economie di spesa perseguite dall'amministrazione."




Articoli correlati:

Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.