Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 23 giugno 2017

Pamela, individuato il possibile killer

Ragusana uccisa in Brasile: ci sono dei sospetti, in base all'autopsia la 39enne Ŕ stata strangolata. Venerdý il rientro della salma in Italia

SAN PAOLO - Gli inquirenti brasiliani hanno già identificato alcuni sospetti per l'omicidio di Pamela Canzonieri, la ragusana trovata morta giovedì scorso nella sua abitazione a Morro de Sao Paolo, a sud di Bahia. Il commissario titolare dell'inchiesta ha rivelato ai media che le indagini sono in fase avanzata, ma ulteriori dettagli non sono stati forniti per non ostacolare il lavoro degli investigatori.

Secondo l'autopsia la trentanovenne è stata strangolata. Il portavoce della polizia ha precisato che il decesso è stato provocato da asfissia e che lo strangolamento è stato compiuto con le mani. "Sappiamo che è stata sorpresa in casa e che non si sono segni di effrazione", ha detto il commissario.

La Canzonieri amava molto quella zona del Brasile e da cinque anni vi trascorreva i mesi estivi brasiliani. Affittava una casa e si manteneva lavorando in un ristorante. Proprio nella sua casa nel quartiere di Mangaba, dove si trovava da più di un mese, è stata trovata morta dalla polizia che era stata allertata da una telefonata anonima e dalla denuncia di alcuni amici della donna. I lividi sul corpo avevano subito fatto pensare a un'aggressione, anche se non c'erano state conferme ufficiali.

I familiari di Pamela hanno espletato tutte le pratiche burocratiche attraverso un loro amico sul posto e il rientro della salma, ora che è stato completato l'esame autoptico, dovrebbe avvenire venerdì prossimo. Anche il procuratore di Ragusa Carmelo Petralia ha deciso di aprire un fascicolo contro ignoti anche per consentire agli organi di polizia locali di poter svolgere indagini autonome rispetto a quelle finora fatte dalle autorità di polizia brasiliana.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.