Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedý, 26 giugno 2017

Pubblicato: 15/11/2016

Migranti: 5 cadaveri sul gommone

Nuovo naufragio nel Canale di Sicilia. I profughi avvistati da una petroliera. Salvati in 114, ma si temono altri morti

PALERMO - Sono cinque i cadaveri recuperati fino ad ora dalla Aquarius, la nave della Ong italo-tedesca Sos Mediterranee, nelle operazioni di ricerca e soccorso di un gommone naufragato a circa 30 miglia dalle coste libiche. Un sesto risulta disperso in mare. Altri 114 migranti, tutti provenienti dall'Africa occidentale, sonostati tratti in salvo.

Secondo quanto si è appreso, una petroliera che si trovava in zona ha avvistato i migranti e ha dato l'allarme. Il mare era molto agitato: avvicinatisi al gommone, gli uomini della petroliera hanno trovato in acqua  15 migranti, che sono stati rapidamente presi a bordo e successivamente trasferiti su nave Diciotti, della stessa Guardia Costiera, che arriverà questa sera a Catania. Sul posto sono state fatte confluire numerose altre navi poichè è molto probabile, secondo fonti della stessa Guardia Costiera, che alcune decine di migranti siano finiti in acqua.

Il gommone era in pessime condizioni strutturali e alcuni di coloro che sono stati salvati sono stati trovati aggrappati all'unica parte dell'unità che ancora emergeva dall'acqua. 






Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.