Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
mercoledì, 22 novembre 2017

Pubblicato: 03/10/2016

Cocaina nel tubetto delle VivinC

Catania: nascondeva il blister in via Barcelloneta e spacciava nella vicina piazza caduti del Mare a San Cristoforo. Arrestati altri quattro pusher a Librino

CATANIA - Cocaina già suddivisa in dosi e nascosta nel dispenser delle VivinC, le famose compresse antinfluenzali. I carabinieri della compagnia di piazza Dante a Catania hanno arrestato Luigi Nicotra, 19 anni, con l’accusa di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Nicotra nascondeva il tubetto in un anfratto di via Barcelloneta, da li di volta in volta prelevava la droga da piazzare ai clienti occasionali nella vicina piazza caduti del Mare. A fermarlo sono stati i militari del Nucleo Operativo che, in un servizio antidroga a San Cristoforo, gli hanno trovato 19 dosi di cocaina.

Nel quartiere di Librino i carabinieri, in tre diverse operazioni, hanno arrestato un 47enne, un 21enne ed un 17enne Il 47enne in casa aveva 25 grammi di cocaina e 21 grammi di marijuana. Il 21enne è stato bloccato mentre spacciava in Viale Pecorino e trovato con 30 grammi di marijuana ed 80 euro.

Il minorenne è stato bloccato in Viale Castagnola e trovato in possesso di 300 grammi di marijuana. In via della Capinera i militari hanno arrestato un un 19enne che viaggiava su una Hyundai con una carabina ad aria compressa, 11 grammi di marijuana, 6 di cocaina e 1.651 euro in contanti




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.