Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 20 agosto 2017

Code infinite alla circonvallazione
"Un po' di pioggia ed è il caos"

Catania. Viabilità impazzita in mattinata tra Cibali e S. Giovanni Galermo. La denuncia di un consigliere di quartiere: "Siamo stanchi"

CATANIA - Viabilità impazzita e code chilometriche. Questa è stata la situazione durante la mattinata a Catania nella zona di Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo. In particolare si sono formati ingorghi sulla circonvallazione a causa di un cantiere sul viale Andrea Doria. Mobilità in tilt pure su via Sabato Martelli Castaldi e in via Don Minzoni.

"Già dai primi giorni di settembre - dice Erio Buceti, consigliere della IV municipalità - ho richiesto al sindaco Bianco un efficace sistema di controlli e pattugliamenti delle forze dell’ordine nei principali snodi viari della nostra circoscrizione. Da San Giovanni Galermo ogni giorno transitano migliaia di vetture. Pendolari che devono raggiungere il centro di Catania per andare al lavoro oppure per accompagnare i figli a scuola. Una colonna di macchine e scooter che percorrono soprattutto il viale Benedetto Croce, via Sebastiano Catania, via Fratelli Vivaldi e via Sebastiano Catania".

Secondo Buceti "proprio in queste arterie è fondamentale concentrare l’attenzione delle istituzioni. Infatti le poche ore di maltempo di stamattina, complice la totale mancanza di un efficace sistema di caditoie per lo smaltimento delle acque piovane, ha provocato allagamenti sul viale Odorico da Pordenone e sul viale Vivaldi. Per queste ragioni, con la collaborazione del Comune e delle circoscrizioni confinanti, occorre preparare un piano di riqualificazione dell’area. Gli abitanti, i commercianti e i pendolari della IV municipalità sono stanchi dei continui disservizi e richiedono quei lavori indispensabili per evitare che ogni mattina il traffico vada sistematicamente in tilt".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.