Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 26 maggio 2017

Scontro frontale tra auto e tir
sterminata famiglia diretta in Sicilia

Incidente sulla statale 106, nel Cosentino: perdono la vita un finanziere 51enne di Messina, la moglie di 46 anni e il figlio di 19. Grave la figlia quattordicenne

VILLAPIANA (COSENZA) - Quattro persone, padre, madre e due figli di 19 e 14 anni, sono morti stamani nello scontro frontale tra la loro auto e un autotreno avvenuto sulla statale 106 a Villapiana, nel Cosentino.

Le vittime sono Roberto Santini, 51 anni, di Messina e militare della Guardia di finanza che prestava servizio a Taranto, la moglie Rossella Sardiello (46), e il figlio Marco (19). Un'altra figlia di 14 anni, Giorgia, che era a bordo dell'auto è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Cosenza.

Le vittime erano partite la notte scorsa da Taranto dirette a Messina. Lo scontro è avvenuto intorno alle 4 tra gli svincoli di Villapiana scalo e Villapiana lido. Santini e la sua famiglia viaggiavano su un Opel Mokka in direzione sud che, per cause ancora da accertare, si è scontrata frontalmente con un autotreno Volvo partito dalla Sicilia e diretto in Basilicata. 

Il conducente dell'autotreno, che viaggiava col figlio sedicenne del titolare della ditta di autotrasporti proprietaria del mezzo - i due sono rimasti illesi - è stato sottoposto all'alcol test, risultando negativo.

Sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Rossano e Trebisacce, i carabinieri della Compagnia di Corigliano e i finanzieri del gruppo di Sibari. La statale, intanto, che era stata chiusa subito dopo lo scontro per permettere i soccorsi, è stata riaperta dall'Anas e adesso la circolazione è tornata normale.







Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.