Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdì, 24 novembre 2017

Pubblicato: 08/06/2016

Csm, Zuccaro procuratore di Catania

Il Consiglio superiore della magistratura ha colmato il vuoto lasciato da Giovanni Salvi, a Ragusa resta Carmelo Petralia

ROMA - Il Csm ha nominato il nuovo procuratore di Catania, posto lasciato vacante da Giovanni Salvi, pg a Roma. La procura "importante e di frontiera", come ha sottolineato il vicepresidente Giovanni Legnini, sarà retta da Carmelo Zuccaro, attualmente procuratore aggiunto nello stesso ufficio dal 2009.

Il nome di Zuccaro, proposto a maggioranza dalla commissione per le nomine negli uffici direttivi, è passato al Plenum con 16 voti, contro i 7 di Carmelo Petralia, procuratore di Ragusa.

Nuovo procuratore di Bergamo é Walter Mapelli, sostituto procuratore a Monza, che ha prevalso su Massimo Meroni, che rimane procuratore aggiunto nella stessa procura. Promossi avvocato generale della Repubblica due sostituti alla procura generale della Cassazione, Francesco Mauro Iacoviello e Riccardo Fuzio, ex consigliere del Csm.

Inoltre, nuovo capo della procura di Lucca è Pietro Suchan, attualmente fuori ruolo ad Eurjust, alla procura di Gela va Fernando Asaro, attualmente sostituto alla procura generale di Caltanissetta. Presidente del tribunale di Siena sarà il segretario di Unicost Roberto Maria Carrelli Palombi, che lascia la Cassazione.

Nominati anche i presidenti dei tribunali di Grosseto Giulio De Simone e di quello di Caltanissetta Pietro Falcone. Infine, presidente del tribunale di sorveglianza di Taranto è Lydia Deiure.

Il neo procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, si dice "orgoglioso per l'incarico ricevuto di dirigere uno degli uffici giudiziari più importanti, ma anche consapevole delle responsabilità che ci sono e del lavoro da fare: nonostante il grande lavoro fatto negli anni scorsi c'è ancora da fare per diffondere il senso di legalità".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.