Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
domenica, 30 aprile 2017

Pubblicato: 02/06/2016

Udc spaccata in Sicilia

La segreteria nazionale commissaria il partito nell'Isola, convocato il comitato regionale per il 12 giugno. I responsabili: "Normale avvicendamento"

CATANIA - Si spacca l'Udc in Sicilia. La segreteria regionale, con una nota, comunica che "il 12 giugno a Caltanissetta il comitato regionale dell'Udc siciliana dovrà eleggere il successore di Gianluca Miccichè alla guida del partito". La nota arriva poco dopo quella del presidente del partito, Lorenzo Cesa, col quale si ufficializza la nomina di un commissario del partito in Sicilia, il senatore e vicesegretario vicario Antonio De Poli.

"Il comitato regionale - si legge - esaminerà anche gli esiti delle elezioni amministrative e la situazione politica regionale".

"L'avvicendamento alla segretaria regionale dell'Udc di Gianluca Micciché, dopo la sua nomina ad assessore regionale, in Sicilia era già previsto. Tant'è che sono già partite le convocazioni del comitato regionale dell'Udc che il 12 giugno si riunirà a Caltanissetta, per eleggere il nuovo segretario" spiega il capo della segreteria politica dell'Udc in Sicilia, Adriano Frinchi. 

"Si tratta di una data scelta per una ragione precisa: il 5 giugno si vota per le amministrative - prosegue - e la prima data utile per tenere l'assise era proprio il 12 giugno".

Interviene anche il capogruppo dell'Udc all'Ars, Mimmo Turano: "Non credo che ci sia alcun intento punitivo, da parte della direzione nazionale dell'Udc - aggiunge Frinchi - Si tratta solo dell'accelerazione di scelte ampiamente previste su scala regionale". "Considero le spaccature inopportune. Gianluca Micciché si è dimesso da segretario regionale, il presidente Cesa ha nominato un commissario in Sicilia. Prossima settimana riunirò il gruppo parlamentare all'Assemblea siciliana per un'analisi della situazione".




Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.