Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
martedý, 27 giugno 2017

Ges¨ migrante che sbarca in Sicilia
la star di Gomorra e la voce di Homer

Dal 2 al 5 giugno a Catania la sesta edizione di Etna Comics: fumetti irriverenti, cinema, videogiochi e le sigle di Cristina D'Avena

CATANIA - Torna a Catania l’appuntamento con Etna Comics, il Festival internazionale del fumetto e della cultura pop, che quest’anno spegnerà la sua sesta candelina. Dal 2 al 5 giugno, al centro fieristico Le ciminiere, la sempre più colossale manifestazione riparte dalle 61.000 presenze del 2015, primato che lo staff organizzativo intende battere come da tradizione.

Tra conferme e novità, il festival verrà presentato domani mattina nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti. E ci sarà anche il dissacratorio Don Alemanno, celebre per il suo “Jenus”, ma che nell’occasione lancerà Exodus, il suo nuovo fumetto ambientato in Sicilia, realizzato grazie anche alla collaborazione dell’illustratore catanese Diego Fichera, nel quale Gesù tornato sulla Terra come ultimo tra gli ultimi, vivrà sulla propria pelle la situazione di migrante, tra centri di accoglienza militarizzati e direttive europee che considerano i profughi un mero dato statistico.

Tra le novità di quest’anno la sinergia con il Gold Elephant World Festival, che porterà nella nuovissima Area Movie la guest star Salvatore Esposito, conosciuto per il suo ruolo di protagonista nella serie tv Gomorra.

Attenzione più che mai rivolta ai big del fumetto internazionale, a partire da Esad Ribic, ospite simbolo dei fumetti Marvel Comics, passando per Jimmy Palmiotti e Amanda Conner, disegnatori americani di Harley Quinn per la DC Comics, fino a Grzegorz Rosinski, lo storico autore polacco di Thorgal, che oggi rappresenta uno dei pilastri nel mondo delle Bande Dessinèe.

Dal Giappone arriva Yumiko Igarashi, la storica mangaka di Candy Candy e Georgie, ma tra i grandi ospiti ci sarà anche l'inglese Simon Bisley. Tra i tantissimi artisti italiani spicca la presenza del maestro della sceneggiatura Alfredo Castelli, autore e creatore di Martyn Mystere, il detective dell’impossibile, uno dei personaggi più famosi di casa Bonelli.

Ad accompagnare il maestro, altri grandi nomi nostrani con i loro progetti. Su tutti Comics&Science, a cura tra gli altri di Andrea Plazzi, che si avvale delle matite di Silver, al festival per il terzo volume della serie. In Materia Oscura sarà protagonista l’indimenticabile Lupo Alberto, che torna ad essere elemento di divulgazione culturale e scientifica.

Tra i big anche lo sceneggiatore Giancarlo Berardi, già collaboratore di Castelli e soggettista per Diabolik, ricordato come creatore di Ken Parker e di Julia Kendall. Non poteva mancare poi colui che con Berardi e Castelli rappresenta la fondazione dell’Italia Bonelli: il poliedrico, colto e prolifico Ivo Milazzo.

Tra i doppiatori arriverà a Catania l'attore Massimo Lopez, voce di Homer Simpson. Spiccano anche i grandi del fumetto indipendente, da Bao Publishing, con Zerocalcare, a Magic Press, con nomi come Don Alemanno, Fabrizio Biggio e Lorenza Di Sepio, fino alla Edizioni BD, la Anafi e la Dentiblù editrice di Mirka Andolfo.

Senza precedenti per estensione e qualità l’Area Games, che quest’anno vedrà non solo la conferma di Asterion Press e Da Vinci Giochi, ma anche il grande ritorno di Giochi Uniti e la prima volta di Ghenos e Gametrade. E poi i concerti in Area Palco, con il ritorno nella serata d’apertura di Cristina D’Avena, regina delle sigle animate, lanciata da G.O.P.S. e TeleRicordi Band. La sera del 3 giugno sarà il momento dei Miwa e i suoi componenti, con la partecipazione speciale di Enzo Draghi, storica voce di Mirko dei Bee Hive in Kiss me Licia. I Parimpampum saranno protagonisti della serata del 4 con una sorprendente esibizione di Don Alemanno, chiamato a intonare due brani.

Sempre più grande l’Area Videogames, nel cuore di una manifestazione in cui non mancheranno i titoli più attuali del mondo virtuale, sui quali saranno in migliaia a sfidarsi per conquistare il gradino più alto del podio dei grandi tornei in calendario. Spazio come sempre anche ai più piccoli, pronti ad invadere l’Area Junior.

Tutto racchiuso nel manifesto di Etna Comics 2016, realizzato dallo storico copertinista di Dylan Dog, Claudio Villa, che si ispira al numero 27 della fortunata serie, omaggiando la copertina della storia disegnata da Corrado Roi.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.