Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
lunedì, 29 maggio 2017

Pubblicato: 26/04/2016

Telefono con interprete al Cannizzaro

Nuccio Sciacca / 
A Catania attivato il servizio “Helpvoice” che traduce da 120 lingue tutti i giorni, 24 ore su 24

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro ha attivato un “servizio di interpretariato telefonico da remoto” che consente ai pazienti stranieri di comunicare nella propria lingua con il personale dell’ospedale, attraverso un numero verde collegato a un call center. 

L’Azienda ha acquisito, infatti, il servizio Helpvoice, che consiste nella possibilità di ottenere traduzione in simultanea per 120 lingue, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, chiamando dalle utenze aziendali i numeri dedicati.

«La possibilità di interpretariato in tempo reale – spiega il direttore generale Angelo Pellicanò – abbatte le barriere linguistiche, abbrevia i tempi di erogazione delle prestazioni sanitarie e facilita l’accesso da parte dei cittadini stranieri, che sempre più spesso si rivolgono al nostro ospedale, spesso rischiando incomprensioni e percependo distante la struttura sanitaria anche quando essa si sforza di accogliere le loro richieste».

L’attivazione dell’interpretariato telefonico va nella direzione dell’umanizzazione dell’ospedale, così come previsto nel “Piano di miglioramento” adottato in riferimento agli obiettivi delle Aziende sanitarie siciliane, in particolare in relazione alla “Valutazione della qualità delle strutture ospedaliere secondo la prospettiva del cittadino”.






Per commentare l'articolo è necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, è possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso è necessaria la verifica, basterà cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.