e poi mi tratti come una sguattera"" /> e poi mi tratti come una sguattera""> "Non fai altro che chiedermi favori<br> e poi mi tratti come una sguattera"
Facebook | Twitter | RSS | Scrivi alla redazione
venerdý, 23 giugno 2017

"Non fai altro che chiedermi favori
e poi mi tratti come una sguattera"

Le intercettazioni tra l'ex ministro Guidi e il compagno Gianluca Gemelli: "Adesso mi sono rotta". L'ex commissario di Confindustria Siracusa voleva imboscare il petrolio lucano ad Augusta

POTENZA - "Non fai altro che chiedermi favori, con me ti comporti come un sultano... mi sono rotta... a 46 anni... tu siccome stai con me e hai un figlio con me, mi tratti come una sguattera del Guatemala": è questo uno dei passaggi delle intercettazioni - pubblicate da alcuni giornali, tra i quali il Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Messaggero - in cui l'ex ministra dello Sviluppo economico Federica Guidi si rivolge al compagno Gianluca Gemelli, indagato nell'inchiesta sul petrolio in Basilicata. Stamani la Guidi (che non è indagata) sarà a Potenza per un faccia a faccia con i pm come persona informata sui fatti.

IL DOSSIER CONTRO DELRIO. In una conversazione con Gemelli, l'ex funzionario della Ragioneria di Stato e poi consulente del ministero dello Sviluppo economico, Valter Pastena, fa riferimento a un dossier, contenente anche materiale fotografico, che riguarda l'attuale ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio. Il dossier conterrebbe elementi di un rapporto tra lo stesso Delrio ed esponenti della 'ndrangheta: "E adesso", dice Pastena, "ci stanno le foto di Delrio con questi". Il riferimento è a un clan operante tra Mantova e Reggio Emilia, denominati nell'intercettazione 'Cutresi'.

PADOAN, DE VICENTI E IL QUARTIERINO. In un'altra conversazione con il compagno, è proprio l'ex ministra a parlare del suo ex vice Claudio De Vincenti e del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan: "Sai chi lo ha messo lì, Padoan, Innocenti, l'hai capito chi gliel'ho messo Padoan? Sempre quel quartierino lì". Parlando con Gemelli, la Guidi - secondo le conclusioni degli investigatori - sottolineava che "De Vincenti era la sua rovina". Subito dopo, però, la Guidi aggiungeva: "Però siccome è diciamo amico di quel tuo clan lì,... prova a prenderci le misure anche tu, Gianluca", concludeva.

PER AEROPORTI TOSCANI 'TI ESPONI, PER ME NO'. Gemelli e la Guidi litigarono per una vicenda riguardante "Aeroporti Toscani". Alla richiesta di aiutarlo, l'ex ministra si sfoga: "Questa cosa mi mette in difficoltà". Il compagno le rinfaccia di essersi messa "a completa disposizione del presidente di 'Aeroporti toscani'. Per lui ti sei esposta, per me no".

GEMELLI VOLEVA IMBOSCARE IL PETROLIO LUCANO AD AUGUSTA. Gemelli, secondo quanto scrive "Il Fatto quotidiano", aveva in mente di fare arrivare il petrolio dalla Basilicata ad Augusta in attesa del rialzo dei prezzi. Per far ciò, pressa anche sull'ammiraglio De Giorgi per farsi dare un molo per l'attracco delle petroliere.




Per commentare l'articolo Ŕ necessario autenticarsi tramite un account Facebook, Twitter o Google. In alternativa, Ŕ possibile registrarsi su Disqus utilizzando un indirizzo di posta elettronica valido (solo per primo accesso Ŕ necessaria la verifica, basterÓ cliccare sul link che riceverete nella casella di posta indicata). Grazie per la collaborazione.
Importante: i commenti e i nickname non dovranno contenere espressioni volgari o scurrili, offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale, istigazioni alla violenza.
La redazione si riserva di cancellare commenti ritenuti non idonei.